Intesa Sanpaolo e SACE (Gruppo CDP) accompagnano Imel in Bielorussia

Intesa Sanpaolo e SACE, che con SIMEST costituisce il polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, hanno perfezionato un’operazione da 9,9 milioni di euro per supportare la crescita in Bielorussia di IMEL S.p.A., società friulana specializzata nell’automazione industriale.

L’operazione, che testimonia la storica partnership tra Intesa Sanpaolo e SACE nell’internazionalizzazione delle piccole e medie imprese italiane, prevede la conferma da parte di Intesa Sanpaolo, con copertura assicurativa rilasciata da SACE, di una lettera di credito irrevocabile emessa dalla banca bielorussa BELARUSBANK ed utilizzabile per pagamento differito, con tenor complessivo di circa 3 anni; oggetto della fornitura è la progettazione e la realizzazione di una linea completa per la verniciatura di componenti di camion.

Fondata in Friuli Venezia Giulia nel 1964, IMEL S.p.A. è player mondiale specializzato nella progettazione e realizzazione di impianti per il trattamento e la verniciatura delle superfici e si posiziona come leader indiscusso per qualità, ricerca tecnologica e innovazione, che le consentono di realizzare impianti dalle elevate prestazioni e caratterizzati da processi produttivi a basso impatto ambientale. Presente con i propri impianti in più di 30 Paesi, dall'Algeria al Venezuela, nell'ultimo decennio si è affermata maggiormente nei Paesi appartenenti alla cosiddetta orbita sovietica; è storicamente presente in Africa, nei Paesi del Maghreb, nella fascia del Medio Oriente e in Turchia.

“Intesa Sanpaolo rappresenta il motore dell’economia reale sia in Italia sia nel più ampio contesto europeo” – ha dichiarato Stefano Baro, direttore generale Cassa di Risparmio del Friuli Venezia Giulia -. Grazie alla nostra presenza internazionale siamo in grado di accompagnare le piccole e medie imprese italiane nel loro processo di internazionalizzazione, aiutandole nella crescita e nello sviluppo. In tale contesto, la Direzione Global Transaction Banking della Divisione Corporate e Investment Banking di Intesa Sanpaolo, ha un consolidato modello di supporto tecnico e specialistico rivolto all’offerta dei prodotti transazionali di Cash management e di Trade finance sia in Italia sia all’estero”.

La Lombardia per le imprese Percorsi di internazionalizzazione in mercati strategici per la crescita del sistema economico lombardo

“La Lombardia per le imprese Percorsi di internazionalizzazione in mercati strategici per la crescita del sistema economico lombardo” è il tema del convegno che si terrà venerdì 19 gennaio 2018 alle ore 10.00 nel Salone delle Feste della Villa Reale di Monza in Viale Brianza 1 a Monza.

Il programma “Percorsi di internazionalizzazione in mercati strategici per il sistema economico lombardo” è stato avviato nel 2016 e concluso 2017 a cura di Regione Lombarda e Unioncamere Lombardia, per la realizzazione di interventi e azioni a sostegno delle imprese lombarde attraverso un supporto concreto e attivo a tutte le imprese interessate a verificare possibili ambiti di crescita internazionale e di presenza sui diversi mercati esteri. Complessivamente sono state realizzate 11 missioni all’estero per accompagnare le aziende in dieci mercati strategici per un numero complessivo di 178 aziende lombarde coinvolte nel programma.
Il convegno rappresenta un’occasione non solo per definire la qualità dell’iniziativa ma soprattutto per analizzare a fondo il feedback percepito e vissuto dagli imprenditori che hanno preso parte al programma regionale e per conoscere i punti di forza e i suggerimenti utili alla eventuale riprogrammazione e pianificazione di iniziative future.

Interverranno nel corso dell’evento il Presidente Regione Lombardia, il Vice Presidente Regione Lombardia, Gian Domenico Auricchio, Presidente Unioncamere Lombardia, Carlo Edoardo Valli, Presidente di Promos e di Camera Metropolitana, Federico Maria Bega, Sistema Camerale Lombardo e Alessandra Ghisleri, Direttrice di Euromedia Research.

Master in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione.

Centro Studi Comunicare l’Impresa e ANCI hanno stipulato una convenzione che tende a individuare ogni forma di utile e fattiva collaborazione al fine di offrire formazione ai rappresentanti del settore pubblico e privato ed in particolare a coloro che, facendo parte di istituzioni legislative, amministrative e governative del sistema pubblico locale e nazionale, intendano aumentare il proprio bagaglio di conoscenze. In particolare, il Centro Studi Comunicare l’Impresa è titolare della convenzione esclusiva relativa alla promozione del Master in Management & E-Governance per la Pubblica Amministrazione.

Il master si svolge interamente online e ha la stessa validità di un master in presenza. 60 CFU, videolezioni h24 anche su tablet e cellulare. Il titolo è valido per i concorsi pubblici. È possibile ottenere per legge 150 ore di permesso studio. Il piano didattico è aggiornato in funzione della Riforma Madia.
Coloro che, in possesso dei requisiti previsti, si iscriveranno al master citando come fonte di conoscenza ANCI, oltre a fruire della convenzione esclusiva del Centro Studi Comunicare l’Impresa che consente di accedere al master con un costo privilegiato, potranno beneficiare di un bonus esclusivo, a numero chiuso e in ordine cronologico rispetto alle adesioni pervenute. Tramite questa iniziativa si intende contribuire a creare cultura di impresa sia nel settore pubblico che in quello privato in un ideale passaggio generazionale tra i diversi componenti delle famiglie italiane.

I primi 300 partecipanti che prenoteranno la propria adesione al master online in Magagement & E-Governance per la P.A., avranno accesso al Bonus Famiglie P.A. e potranno indicare, all’interno del proprio nucleo familiare un/a giovane laureato/a che beneficierà di una borsa di studio erogata dalla Fondazione Italia Usa, a copertura integrale della quota di partecipazione al Master in Global Marketing, Comunicazione e Made in Italy.

https://managementpubblico.eu