• Latest News

    giovedì 21 settembre 2017

    Jamil Ashour, Presidente Confassociazioni Giovani e Startup

    “Fare sistema, unire mondi, far dialogare i protagonisti che muovono, compongono e rendono vivo il Paese è un fattore fondamentale, perché l’Industria 4.0 non è più alle porte, bensì, è già Presente. Per rendere possibile tutto questo sono necessari uomini ponte, persone che facciano da collante tra le diverse realtà”. Lo ha dichiarato Jamil ASHOUR, Presidente CONFASSOCIAZIONI Giovani e Startup.

    “Da qui la necessità di organizzare un percorso, una serie di eventi, in collaborazione con CONFASSOCIAZIONI, come il convegno Il ruolo propulsivo del Private Equity per lo sviluppo economico. Capitali per la crescita delle imprese italiane a Roma sabato 23 settembre (Universitas Mercatorum, piazza Mattei 10 con inizio alle ore 10.00). L’Italia ha importanti realtà aziendali ed imprenditoriali - ha proseguito Ashour - ma, spesso, manca il saper essere attractive per gli investitori, per i fondi italiani ed internazionali. Per essere interessanti e competitive le aziende devono capire e mettere in pratica due cose importanti. La prima è la brand recognition, vitale per loro. La seconda il dress code che decidono di indossare. E cioè non basta essere solo innovative, tradizionalmente Made in Italy con uno sguardo volto al futuro, ma devono essere anche rigorose, disposte a seguire regole e regolamenti internazionali, avere bilanci redatti accuratamente, saper scrivere business plan e information memorandum anche in inglese. Un elenco di cose banali, è facile pensare, ma in realtà sono così banali che spesso vengono dimenticate”.

    “Nell’incontro rigorosamente a porte aperte di questo penultimo sabato di settembre - ha continuato Luca Masobello, Vice Presidente di Confassociazioni Giovani e Startup con delega alla finanza - il confronto con diversi esperti del mondo finanziario dà forma e sostanza alla mattinata. Il dibattito parte dalle tematiche tecniche ed attuali menzionate sopra per toccare con mano altri temi importanti ma ancora così poco noti. Si punterà a rispondere a domande quali: Come si sta evolvendo il mercato del Private Equity in Italia? Cosa rende una società investibile per un operatore finanziario? Quali sono i driver per la creazione di valore in un progetto di investimento e quanto è importante l’utilizzo della leva finanziaria?”

    “Il nostro obiettivo, come Confassociazioni Giovani e Startup - ha concluso il Presidente della branch, Ashour - è prima di tutto fare informazione e cercare di far incontrare gli interessi tra le aziende e gli investitori affinché si abbia piena coscienza del mercato e di quello che il mercato desidera”.

    Con Angelo DEIANA, Presidente CONFASSOCIAZIONI e ANPIB, Jamil ASHOUR, Presidente CONFASSOCIAZIONI Giovani e Startup e Luca MASOBELLO, Vice Presidente CONFASSOCIAZIONI Giovani e Startup con delega alla Finanza, all'evento hanno già confermato la loro partecipazione Danilo IERVOLINO, Presidente Università Mercatorum e Università Pegaso, Fabrizio BARONI, Managing Partner di B4 Investimenti SGR SpA, Fabio BORSOI, CEO Banca IMI Fondi Chiusi, Riccardo BRUNO, Professore di Structured Finance alla Luiss Guido Carli, Dario CENCI, Partner Armonia, Claudio ROSSI, Business Angel, Enrico SILVA, MED Private Equity Leader e Partner TAS EY.
    • Blogger Comments
    • Facebook Comments

    0 commenti:

    Posta un commento

    Item Reviewed: Jamil Ashour, Presidente Confassociazioni Giovani e Startup Rating: 5 Reviewed By: The Watson Society
    Scroll to Top