Abbati (AICCRE Puglia): La Macroregione del Mediterraneo è urgente ed è indispensabile sollecitarne la nascita

SHARE

“È una scelta strategica, fondamentale e decisiva per il rilancio dell’Italia, del Sud e della Puglia, la nascita della Macroregione del Mediterraneo”, scrive Abbati, segretario generale dell’Aiccre Puglia, in una nota inviata al presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, al presidente del Consiglio regionale Mario Loizzo e al Sindaco di Bari Antonio Decaro.

Abbati continua: “È un’idea del 2011 delle Commissioni Sviluppo Regionale ed Esteri del PE e del 2012 del Parlamento Europeo che hanno proposto di istituire le Macroregioni del Mediterraneo anche per affrontare i problemi migratori.

Già nel 2010 con la “dichiarazione di Palermo” 20 Paesi del Mediterraneo convenivano sull’opportunità di realizzare la Macroregione del Mediterraneo, così come Arlem, Unione del Mediterraneo, il Comitato delle Regioni e il C.E.S.E.

La Macroregione del Mediterraneo è, quindi, urgente ed è indispensabile sollecitarne la nascita.
Come certamente ricorderete le altre Macroregioni sono state costituite nel giro di pochi anni; non possiamo più perdere ulteriore tempo.

Il Mediterraneo e l’Africa sono importanti risorse che l’Europa e l’Italia devono tenere in debito conto, vista l’occupazione in atto di altri Paesi, come la Cina.

Alcuni Stati del Mediterraneo hanno programmato iniziative che vedranno l’Italia fuori dai grandi progetti di sviluppo futuri, in particolare, la progettazione di infrastrutture ferroviarie di alta velocità in Algeria e Marocco e, innanzitutto, il tunnel che collegherà Marocco e Gibilterra; un’idea alla quale l’Italia deve rispondere con un immediato progetto che unisca l’Europa alla Sicilia e la Sicilia all’Africa (da tempo si parla di ponti che finora sono rimasti sogni nel cassetto; se i ponti è difficile programmarli, conviene prevedere tunnel).

Possiamo continuare ad attendere?
Sottopongo, pertanto, alla Vostra cortese attenzione la possibilità per la Puglia di essere veramente protagonista in questa grande scelta. Dobbiamo assolutamente promuovere un’iniziativa”.

“Sottolineo”, conclude Abbati, “che la Macroregione è una grande opportunità per l’Italia, anche perché sposterebbe il baricentro dell’UE verso il nostro Paese e che l’Aiccre Puglia ha aderito a questa iniziativa convinta della necessità di realizzare la Macroregione”.
SHARE