Visualizzazione post con etichetta Eventi. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta Eventi. Mostra tutti i post
FondItalia anche quest’anno con FuoriCinema a CityLIfe - Milano

FondItalia anche quest’anno con FuoriCinema a CityLIfe - Milano


Anche quest’anno Fonditalia supporta il FuoriCinema di Cristiana Capotondi, Cristiana Mainardi, Lionello Cerri, Gino e Michele, Gabriele Salvatores e Paolo Baldini. A CityLife, nel cuore di una Milano rinnovata, dal 14 al 16 settembre in Piazza Tre Torri, artisti del mondo del cinema, della musica e dello spettacolo incontrano il pubblico con la moderazione di giornalisti e conduttori.

Nell’area backstage di FuoriCinema si terranno incontri B2B tra operatori del mondo dello spettacolo e FondItalia per rendere note le opportunità che tale Ente può offrire per la formazione continua dei lavoratori del settore dell’audiovisivo.

“Quello della formazione è un tema centrale nelle imprese e ancora di più può diventarlo, in particolare per quelle che operano nei settori della creatività e nell’audiovisivo. La costante necessitò di formazione ed aggiornamento del personale artistico, teatrale e cinematografico può essere sostenuta con i contributi dei Fondi Interprofessionali e FondItalia ha voluto dedicare particolare attenzione a questo settore, che ritiene strategico per l’Italia e con grandi potenzialità. Potenzialità che possono essere davvero sviluppate solo attraverso una seria e strategica attività di formazione - ha dichiarato Francesco Franco, presidente di FondItalia. “I Fondi vengono alimentati dal contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria che i datori di lavoro versano all'Inps. Scegliendo di aderire ad un Fondo, le imprese hanno la possibilità che lo 0,30% del contributo versato ritorni in azioni formative volte a qualificare ed aggiornare i propri collaboratori, in sintonia con le proprie esigenze e strategie aziendali. Purtroppo, però non sono molte le imprese del comparto a conoscenza di questa opportunità.”

Ideato da Cristiana Capotondi, Cristiana Mainardi, Lionello Cerri, Gino e Michele, Gabriele Salvatores e Paolo Baldini e prodotto da Fuoricinema Srl, Associazione Visione Milano, Corriere della Sera e CityLife, in collaborazione con Sky, RTL 102.5, Gruppo Mondadori, patrocinata dal Comune di Milano, Fuoricinema è un happening, una maratona non stop di incontri diurni e proiezioni notturne, che nasce dal desiderio di raccogliere esperienze di vita, aspirazioni e riflessioni sviluppate attorno al mondo del cinema per metterle in circolo come patrimonio comune.

Nei giorni successivi all'evento, inoltre, saranno organizzati ulteriori incontri mirati con associazioni del comparto al fine di illustrare loro i meccanismi che permetteranno di finanziare progetti di formazione mirati.
Convegno a Napoli per la Macroregione del Mediterraneo occidentale

Convegno a Napoli per la Macroregione del Mediterraneo occidentale


Venerdì 7 di Settembre 2018 presso la sala Calypso del Centro Congressi della Stazione Marittima di Napoli si è tenuta la presentazione del libro "Per la Macroregione del Mediterraneo occidentale" curato dal professor Renato D'Amico, Ordinario di Scienza Politica dell'Università degli Studi di Catania e dal Professor Andrea Piraino Ordinario di Diritto Costituzionale all'Univeristà degli Studi di Palermo, ma più che di una semplice presentazione di un libro si è trattato di un importante convegno sul tema del macroregionalismo, una giornata di lavori ricca di nomi di eccellenza nei propri settori. Il testo stesso è il risultato di altro importante convegno sul tema, svoltosi a Palermo l'anno scorso. Il volume vuole lanciare l’idea della costituzione della Macroregione del Mediterraneo occidentale , collocandosi, dunque, nel quadro di quella «Strategia macro-regionale» che, nell’ambito del più generale obiettivo della cooperazione territoriale, rappresenta un laboratorio sperimentale dell’integrazione europea.

Le macroregioni si ispirano all'obiettivo stabilito con Il Trattato di Lisbona,che abolisce i "pilastri", provvede al riparto di competenze tra Unione e Stati membri, e rafforza il principio democratico e la tutela dei diritti fondamentali, viene promossa la costituzione di macroaree per la coesione territoriale, anche fra paesi non appartenenti alla UE, puntando molto sulle comunità locali, anche per colmare il deficit democratico di cui soffrono tutte le istituzioni europee dall'inizio della loro costituzione.

Le macroregioni sono infatti il risultato di una strategia per realizzare “Una struttura di governance multilevel che, con il superamento dei limiti territoriali garantisca la partecipazione delle Autorità regionali, locali e dei cittadini alle politiche di cooperazione europee ed euromediterranee per la cultura,la tutela ambientale, la ricerca scientifica, l’innovazione, I sistemi energetici, la connettività territoriale, la mobilità urbana sostenibile, e dunque lo sviluppo socio economico della terra meridionale e dei paesi rivieraschi del Mediterraneo centro occidentale”.

Il libro presentato è il documento conclusivo dell'importantissimo convegno internazionale organizzato dalla Università Telematica “Pegaso” e svoltosi a Palermo il 6 e il 7 Luglio 2017. Ritengo molto interessante che quella assise è stata organizzata da una Università, con sede a Napoli ,in una altra capitale del Sud, come Palermo. Quindi già dalla sua genesi viene rimarcato il ruolo indispensabile delle comunità locali nella costruzione della Macroregione, soprattutto in rapporto all'integrazione europea. Le grandi città infatti hanno sempre svolto un ruolo propulsivo nella plurimillenaria storia di questa area ricca di civiltà, culture, religioni. Napoli e Palermo sono città peculiari, connesse e rivali, in sinergia da sempre, infatti per secoli si sono alternate come poli del potere in Meridione, fra spinte centraliste e

indipendentismo. Il fatto stesso che il convegno internazionale è stato organizzato da una università napoletana a Palermo, che gli autori sono siciliani, uno di Catania Renato D'Amico e l'altro di Palermo Andrea Piraino, ( altro dualismo storico superato), che il primo Forum per la Macroregione del Mediterraneo Occidentale è stato organizzato dalla Università degli Studi di Messina, che la presentazione in esclusiva del libro è stata fatta a Napoli e che il secondo Forum si terrà di nuovo a Napoli ad Ottobre, testimonia una rete di rapporti umani e di condivisione, che difatti è già una macroregione, del resto, possiamo affermare tranquillamente, lo siamo sempre stati nei millenni passati.La gradita presenza all'evento del Sindaco di Napoli Luigi de Magistris ha rappresentato un primo contatto per definire l'obiettivo di una partecipazione della città di Napoli al comitato promotore per la M.M.C.O. Macroregione Mediterranea centro occidentale.Importanti testimonianze sono state le presenze del Presidente del Comitato promotore per la MMCO Cosimo Inferrera della Università degli Studi di Messina e dell'Ingegnere esperto di Logistica dei Trasporti Giovanni Saccà, anche lui messinese, trapiantato a Verona, degli amici pugliesi dell' A.I.C.C.R.E. Associazione Italiana per il Consiglio dei Comuni e delle regioni d'Europa, Giuseppe Abbati e Giuseppe Valeri che hanno portato la loro esperienza sulla macroregione Adratico Yonica che hanno già fatto l'EUSAIR. A Napoli abbiamo voluto la presenza dei diplomatici stranieri: la Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela Amarilis Gutièrrez Graffe, che è intervenuta anche nella veste di Console Generale Decano del Corpo Diplomatico a Napoli, quindi la presenza diplomatica più antica da molto prima della cosiddetta unità.La Console Generale della Repubblica di Tunisia a Napoli, Beya Abdelbaki Fraua, il paese rivierasco africano più vicino nella nostra area. La novità politica è stata la piena adesione di Alessandro Citarella, Segretario Generale dei Meridionalisti Democratici, alla costituzione della M.M.C.O., il Presidente Pietro Spirito ha sottolineato l'importanza del Sistema Portuale integrato nel Mediterraneo. Il Dott. Stanislao Napolano, Presidente della Associazione Carlo Filangieri ha illustarto il rapporto fra Macroregione mezzogiorno e Macroregione Mediterranea Centro Occidentale. Il Geografo Pasquale Gallifuoco ha parlato sulla Geografia della M.M.C.O. Il presidente della Consulta degli Ordini della Consulta degli Ordini e dei Collegi ha chiarito il ruolo dei professionisti nella nuova realtà del Federalismo Macroregionale.La Vice-Presidente della Unione Industriali di Napoli e della Confindustria della Campania ha portato le sue esperienze concrete nella internazionalizzazione delle imprese.Il Costituzionalista Sandro Staiano e componente della Rivista Federalismo ha affrontato l'importante problema del Federalismo,mentre Carlo Amirante, costituzionalista, uno dei Fondatori della Università della Calabria, ha proposto una centro di formazione e di ricerca scientifica della M.M.C.O.Adriano Giannola, Presidente Svimez, ha posto il problema sulle attività produttive integrate del Mezzogiorno in un sistema a carattere di forte federalismo. Pasquale Persico ha parlato della "Governance" delle aree interne e il Direttore della Banca d'Italia Antonio Cinque ha illustrato la questione finanziaria delle aree mediterranee.

L e conclusioni sono state tratte dagli autori del libro dal Prof. Renato D'Amico e Prof.Andrea Piraino

Visto che l'evento si è trasformato in un autentico simposio internazionale sulle strategie macroregionali, tutti gl interventi dei relatori saranno pubblicati su “Il Denaro” e sulla rivista “ Sistemi di Logistica” della Giordano Editore. Ringraziamo, a nome del giornale on-line “Il Denaro”, del Professore Rocco Giordano,Presidente della Giordano Editore, del Presidente della Carlo Filangieri Stanislao Napolano , del Presidente del Corpo Internazionale di Soccorso marchese Pierluigi Sanfelice di Bagnoli, degli autori del libro,Renato D’Amico, Direttore della Collana Quaderni CeDoc materiali per lo sviluppo locale della FrancoAngeli Editore e Andrea Piraino , Costituzionalista e a nome mio personale,il numeroso pubblico e tutti gli amici che hanno partecipato:Luigi de Magistris, Sindaco di Napoli, Sua Eccellenza Amarilis Gutierrèz Graffe,Console generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela,e Sua Eccellenza Baya Abdelbaki Fraoua,Console Generale della Tunisia,Alberto Cammarata, Head of the Political European Integration and Trade Section, Cosimo Inferrera, Presidente del Comitato promotore per la M.M.C.O., Giovanni Saccà,ingegnere specialista di Logistica dei Trasporti,Giuseppe Abbati e Giuseppe Valeri della AICCRE di Puglia, Alessandro Citarella, Segretario Generale dei Meridionalisti Democratici,Pietro Spirito, Presidente della Autorità Portuale, Michele Zannini delle Acli Nazionali, Pasquale Gallifuoco, Geografo,Domenico De Crescenzo Presidente dei professionisti di Napoli e della Campania, Vito Grassi Presidente della Unione Industriali di Napoli e della Confindustria Campania,Anna Del Sorbo, Presidente della Associazione delle Piccole e Medie Imprese della Campania, Sandro Staiano, Costituzionalista, Carlo Amirante, Costituzionalista e fra I fondatori della Università degli Studi della Calabria, Adriano Giannola, Presidente SVIMEZ,Gerardo Bianco, Presidente ANIMI,Pasquale Persico, Economista, Antonio Cinque, Direttore della Banca d'Italia, Andrea Cozzolino , europarlamentare, Rosa D'Amelio, Presidente del Consiglio Regionale della Campania.

Articolo di Paolo Pantani Coordinatore del Forum di Napoli “Per la M.M.C.O.”
Presentazione del libro "Per la Macroregione del Mediterraneo occidentale" di D'Amico e Piraino

Presentazione del libro "Per la Macroregione del Mediterraneo occidentale" di D'Amico e Piraino


Venerdì 7 settembre 2018, alle ore 9:30, presso la Stazione Marittima - Porto di Napoli- Molo Angioino-Centro Congressi - Sala Calypso , sarà presentato il libro "Per la Macroregione occidentale" (editore Franco Angeli) di Renato D'Amico e Andrea Piraino.

L'appuntamento è organizzato da Paolo Pantani, presidente emerito di Acli Beni Culturali, Stanislao Napolano, presidente dell'Associazione Carlo Filangieri, Giordano Editore e quotidiano online IlDenaro.it. L'evento rientra nella fase di preparazione del Forum in programma per la terza decade di ottobre a Napoli dal titolo: "Per la Macroregione del Mediterraneo occidentale".
Politiche di cooperazione europee ed euromediterranee per la cultura, la tutela ambientale, la ricerca scientifica, l’innovazione, i sistemi energetici, la connettività territoriale, la mobilità urbana sostenibile, e dunque lo sviluppo socioeconomico della terra meridionale e dei paesi rivieraschi del Mediterraneo centro occidentale: Come e quali gli strumenti per garantire una proficua ed utile partecipazione delle Autorità regionali, locali e dei cittadini? Questi i temi principali trattati nel libro.
Gli autori:

Renato D'Amico è professore ordinario di scienza politica all'Università degli Studi di Catania, dove insegna Scienza della amministrazione e Analisi delle politiche pubbliche tra le sue più recenti pubblicazioni: Il rapporto tra Governo e Assemblea nella Regione Siciliana (2015) Politiche europee e prove di sviluppo locale in Sicilia (2015); L'Università dalla prima alla terza missione: il contributo della didattica di "terzo livello" 2017

Andrea Piraino è professore ordinario di Diritto costituzionale all' Università degli Studi di Palermo. E' stato assessore del Governo della Regione siciliana e segretario generale dell'AnciSicilia. Trale più più recenti pubblicazioni: L'autonomia federale nella azione e nel pensiero sturziano (2015); La controriforma della riforma costituzionale (2016); La politica ed il bene comune. Fine di un rapporto? (2016); Un nuovo comune policentrico nella nuova Italia (2017).

Parteciperanno all'incontro, moderato da Alfonso Ruffo, direttore de "Il Denaro", il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris (invitato), i curatori del libro, Renato D'Amico,Professore ordinario di Scienza politica all’Università degli Studi di Catania e Andrea Piraino, Professore ordinario di Diritto costituzionale all’Università degli Studi di Palermo insieme a: Carlo Amirante, Costituzionalista, Federico II, Gerardo Bianco Presidente Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d’Italia, Alberto Cammarata, Head of the Political, European Integration and Trade Section of the EU Delegation (Invitato), Alessandro Citarella, Segretario Generale dei Meridionalisti Democratici, Andrea Cozzolino, Vicepresidente della Commissione Europea per lo sviluppo regionale e
Portavoce del Parlamento Europeo per la riforma dei Fondi Strutturali; Rosa D'Amelio, Presidente Consiglio Regionale della Campania, Domenico de Crescenzo, Presidente della Consulta degli Ordini e dei Collegi di Napoli e della Campania(Invitato), Pasquale Gallifuoco, Geografo - Acli Beni Culturali, Adriano Giannola, Presidente SVIMEZ, Rocco Giordano, Presidente Giordano Editore, Vito Grassi, Presidente Unione Industriali Napoli e Presidente Confindustria Campania; Amarilis Gutierrez Graffe, Console Generale della Repubblica Bolivariana del Venezuela a Napoli e Console Generale Decano del Corpo Diplomatico di Napoli (invitatata), Stelio Mangiameli, Direttore dell’ISSiRFA – CNR, Vincenzo Menna, Direttore della Fondazione “Achille Grandi”, Stanislao Napolano, Presidente Associazione “Carlo Filangieri”, Pasquale Orlando, Dirigente Nazionale F.A.P. Acli – Curatore Rivista “Risorsa Mezzogiorno”, Paolo Pantani, Presidente Emerito Acli Beni Culturali - Coordinatore del Forum di Ottobre “Macroregione del Mediterraneo Occidentale”, Pasquale Persico, Economista, Università di Salerno, Roberto Rossini, Presidente Nazionale delle ACLI, Pietro Spirito, Presidente Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centrale, Sandro Staiano, Costituzionalista, Federico II, componente della Rivista “Federalism".
 Premio America, l'11 ottobre alla Camera dei Deputati il prestigioso riconoscimento della Fondazione Italia-USA

Premio America, l'11 ottobre alla Camera dei Deputati il prestigioso riconoscimento della Fondazione Italia-USA



la Fondazione Italia USA attribuirà, all’interno della cerimonia del Premio America, tre medaglie ufficiali della Camera dei Deputati destinate ad altrettanti studenti di università americane.
La cerimonia del Premio America si terrà a Roma, presso la Camera dei Deputati, Aula dei Gruppi Parlamentari, l'11 ottobre 2018 alle ore 17.

Il Premio America, istituito dalla Fondazione Italia USA, è destinato ad alte personalità di chiara fama, di assoluta eccellenza nei rispettivi campi di interesse ed attività, che si siano distinte per il loro operato ed abbiano raggiunto importanti risultati a favore dell’amicizia tra Italia e Stati Uniti.
Tra i premiati delle scorse edizioni ricordiamo Andrea Bocelli, Paul Bremer, Carla Fendi, Gianni Letta, Alberto Angela, Oscar Farinetti, Franco Frattini, Anders Fogh Rasmussen, Luca di Montezemolo, Mario Andretti, Enrico Vanzina, Tony Renis, Gianni Riotta, Edward Luttwak, Alan Friedman, Giovanni Allevi, Luisa Todini, Mario Moretti Polegato, Laura Biagiotti, Alessandro Benetton, Margherita Missoni, Lucia Annunziata, Gualtiero Marchesi, Christian De Sica, Ennio Morricone, Walter Veltroni, Beatrice Trussardi, Umberto Veronesi, Renzo Arbore, Renato Balestra, Maria Grazia Cucinotta, Alain Elkann, Paolo Limiti, Paolo Mieli, Monica Maggioni.
Studio Viola Specialisti in Commercio Internazionale sarà presente al Summer Fancy Food Show

Studio Viola Specialisti in Commercio Internazionale sarà presente al Summer Fancy Food Show


Lo Studio Viola Specialisti in Commercio Internazionale sarà presente alla prossima edizione del Summer Fancy Food Show che si terrà a New York dal 30 Giugno al 2 Luglio 2018.

Nel corso della manifestazione enograstronomica per eccellenza una delle più importanti oltreoceano, SV supporterà nel processo di internazionalizzazione alcune aziende italiane che hanno aderito al progetto dello studio, secondo la filosofia BID fortemente basata sull'innovazione di valore, di processo e tecnologica.

"Organizzare e pianificare una fiera di successo, in un mercato così importante e ricco di opportunità come quello americano, richiede un approccio dinamico e consapevole", afferma Pietro Viola – Business Innovation Developer e Founding Partner di SV, per una corretta ed efficace valutazione degli sviluppi commerciali e del posizionamento dei prodotti delle nostre realtà imprenditoriali".

"Il nostro cliente è il protagonista del progetto BID ne condivide la filosofia, contribuendo al raggiungimento dell'obiettivo, attraverso una partecipazione operativa e strategica".
Innovazione e robot in azienda? Gli italiani non li temono

Innovazione e robot in azienda? Gli italiani non li temono


Torna ExpoTraining i prossimi 24 e 25 ottobre a Fiera Milano, la più importante manifestazione italiana sulla formazione ed il lavoro. Una grande kermesse con più di 200 convegni, 600 relatori, workshop, eventi, confronti e tavole rotonde sul lavoro e la formazione professionale in Italia. Ma anche un “Osservatorio” prezioso sulle dinamiche del lavoro e della formazione, un laboratorio a cui collaborano associazioni imprenditoriali, sindacati, istituzioni ed esperti.

“Nei mesi scorsi abbiamo collaborato con Fonditalia per un primo panel su imprese ed innovazione (Metodo CaWi su un panel di 1115 imprenditori, giornalisti ed esperti) . Abbiamo scoperto che il 57,89% dei partecipanti al sondaggio ritiene che innovare sia l’unica via per competere nel mercato del lavoro nazionale ed internazionale ed il 40,35% pensa che innovare rappresenti una leva per aumentare produttività e fatturato. Solo il 6,14% si mantiene scettico, ritenendo che sia solo un modo per automatizzare il lavoro (6,14%) e ridurre il personale (6,14%). Solo il 5,26% dichiara che l’innovazione possa rappresentare solo un costo per le imprese. Purtroppo però a fronte di questa grande fiducia verso l’innovazione, solo la metà degli intervistati dichiara che la propria azienda innova costantemente (37,39%) o almeno ogni anno (15,65%), mentre l’altra metà dichiara che nella propria azienda accade ogni 2/3 anni (per il 13,04%), ogni 5 anni (per il 5,22%), raramente (per il 21,74%) o addirittura mai (per il 6,96%).” -. ha dichiarato Carlo Barberis, Presidente di ExpoTraining.

“L’innovazione è quindi percepita giustamente come una leva strategica per la competizione e per la crescita delle imprese. E la formazione come un requisito fondamentale. Resta però ancora troppo timore: solo un terzo delle imprese investe continuativamente per l’innovazione e la formazione, e questo nonostante le molte opportunità messe a disposizione da piano Industria 4.0”. Insomma, in Italia non si temono i “robot” o la tecnologia, ma non si ha abbastanza coraggio per puntarci davvero.”.

“ Quest’anno ad ExpoTraining proveremo a studiare e comprendere proprio questi fenomeni, a capire che tipo di innovazione le imprese italiane stanno realizzando, quale vorrebbero realizzare, se il Piano Industria 4.0 ha cambiato la percezione che imprese e lavoratori hanno della formazione. E dove sta andando il lavoro in Italia, quali sono le prospettive e le tendenze per il prossimo triennio. Lo faremo nel contesto del Forum Imprese e Management, insieme alle associazioni degli imprenditori, ai Sindacati, alle Istituzioni ed a centinaia di esperti e operatori della formazione italiana. E come ogni anno lavoreremo al Libro Bianco della Formazione, diventato ormai uno strumento di studio essenziale in Italia.” - ha concluso Barberis.

Per informazioni: www.expotraining.it
Amcham Italy 103rd Annual Meeting, Assemblea Ordinaria e Straordinaria dei Soci AmCham

Amcham Italy 103rd Annual Meeting, Assemblea Ordinaria e Straordinaria dei Soci AmCham


Il prossimo 20 Giugno si terrà a Milano l'Assemblea di AmCham Italy che vedrà la presenza del Board e dei Rappresentanti Locali, dei Presidenti dei Comitati e Gruppi di Lavoro, la Missione Diplomatica USA e rappresentati delle Istituzioni Locali e Nazionali insieme ai Soci e agli amici della Camera.

Sarà presente inoltre Elizabeth Lee Martinez, Console Generale USA a Milano.
Durante l'incontro verrà ufficialmente eletto il nuovo Presidente AmCham insieme a nuovi membri del Board.

L'evento sarà seguito da "A taste of America - Fast & Good USA Food", importante opportunità di networking.

Per maggiori informazioni e iscrizioni: eventi@amcham.it

A Firenze un evento organizzato dal Centro Studi Italia-Canada e CNA Firenze Metropolitana

A Firenze un evento organizzato dal Centro Studi Italia-Canada e CNA Firenze Metropolitana


Si terrà a Firenze, nella splendida cornice offerta da Palazzo Strozzi, il prossimo 12 Giugno dalle ore 9 alle 13, si terrà un seminario sul tema “Accordo Economico Canada-UE: Opportunità d'Affari per le Imprese italiane” organizzato dal Centro Studi Italia-Canada e dalla CNA Firenze Metropolitana.

Il seminario intende fornire ai partecipanti la possibilità di confrontarsi sulle principali misure introdotte dall'Accordo economico-commerciale tra Canada ed Unione Europea (CETA), sui vantaggi derivanti dalle partnership aziendali, sulle modalità di investimento e di accesso al credito, nonché sulla scoperta delle opportunità offerte dalla provincia canadese del Québec alle imprese italiane interessate all’internazionalizzazione.

Parteciperanno in qualità di relatori: Giacomo Cioni, Presidente, CNA Firenze; Arturo Galansino, Fondazione Palazzo Strozzi; Paolo Quattrocchi, Nctm Studio Legale - Direttore, Centro Studi Italia-Canada; Jan Scazighino, Ministro Consigliere Rapporti Economici, Ambasciata del Canada; Luca De Carli, Deputy Head of Unit, European Commission, DG TRADE; Marianna Simeone, Delegato del Québec in Italia; Lucia Baldino, Direttrice Europa, Desjardins; Fabrizio Toti, Area Manager, JAS; Noemi Trombetti, Inspection Trading Auditing - ITA Corporation

La moderazione della tavola rotonda sarà curata da Paolo Quattrocchi, partner Nctm Studio Legale e Direttore del Centro Studi Italia-Canada.

Per partecipare all’evento è necessario registrarsi attraverso il seguente link: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-accordo-economico-canada-ue-opportunita-daffari-per-le-imprese-italiane-46437552971
Al Padiglione della Repubblica di San Marino l’arredo casa frutto della collaborazione del designer italiano Carcerano e degli artisti cinesi Xu De Qui e Zhang Hongmei

Al Padiglione della Repubblica di San Marino l’arredo casa frutto della collaborazione del designer italiano Carcerano e degli artisti cinesi Xu De Qui e Zhang Hongmei


“Ancora una volta San Marino contribuisce alla Biennale di Architettura di Venezia non solo con un semplice Padiglione, ma con una chiave di lettura sempre stimolante e nuova. Il confronto costante tra artisti, architetti, designer, cinesi, italiani e sanmarinesi non produce solo degli affiancamenti, che pure sarebbero stimolanti, ma vere e proprie fusioni, intersecazioni, rimandi culturali ed artisti, spunti nuovi ed affascinanti. - ha dichiarato Vincenzo Sanfo, Curatore del Padiglione di San Marino.

Cosa accade se si uniscono il gusto ed il design italiano, la provocazione della “pop art” e la ricerca artistica di due degli artisti cinesi più interessanti della scena contemporanea? Nascono pezzi di arredo per la casa davvero unici: colorati, pop, a volte coraggiosi, ma sempre solidamente ancorati in tradizioni diverse ma presenti, solide, evidenti.

Il percorso di Xu De Qui e Zhang Hongmei è quello di artisti coraggiosi, che hanno voluto declinare la provocazione della Pop Art con la cultura cinese, coniugando Andy Wharol e Marilyn con le icone, i tratti, i simboli cinesi più antichi, colori irriverenti con teste dei Guerrieri Ming. Il risultato è incredibilmente armonico, piacevole, di grande gusto, per un arredamento che se ha molto da dire alla Biennale di Architettura, potrà essere eloquente anche presso qualunque casa o location.

I mobili diventano l’architettura per accogliere le opere di due grandi artisti cinesi, che attraverso la possibilità di interagire con lo spazio tridimensionale riescono ad assegnare alla loro opera un valore cinetico che libera la loro creatività su piani compositivi differenziati.

“Un modo per rappresentare la creatività non in due dimensioni, ma in modo tridimensionale affinché si possa parlare di comunicazione diretta ed integrale tra colore, luce forma e spazio per fondersi in una scena onirica e coinvolgere il pubblico nella rappresentazione dell’opera d’arte che diventa tangibile nel momento in cui il mobile si appropria della sua funzione.” - ha dichiarato Piero Luigi Carcerano.

Il Padiglione Ufficiale della Repubblica di San Marino alla Biennale Architettura 2018 di Venezia è aperto dal Mercoledì ala Domenica, dalle 10.00 alle18.00. L’ingresso è gratuito.
Nel 2017 oltre 30.000 libri “auto-prodotti”, ma adesso si affacciano anche professionisti ed aziende.

Nel 2017 oltre 30.000 libri “auto-prodotti”, ma adesso si affacciano anche professionisti ed aziende.


Scrivere un libro è il nuovo biglietto da visita: ti dà autorevolezza, professionalità, competenza. - ha dichiarato Giacomo Bruno, della Bruno Editore, noto come il “papà degli ebook” per aver portato per primo gli ebook in Italia nel 2002 - Tuttavia se il tuo libro rimane in fondo alle classifiche diventa tempo perso. In questi anni di esperienza, abbiamo studiato a fondo il fenomeno del Self Publishing e più in generale dell’editoria digitale su Amazon, riuscendo a comprenderne gli algoritmi che ne regolano il motore di ricerca interno.”

Un fenomeno ormai diffuso anche in Italia quello del “Self-Publishing”, ossia dell’autoproduzione di libri, resa particolarmente facile da Amazon ma non solo: nel 2017 si stimano oltre 30.000 titoli, oltre il 45% di tutti quelli pubblicati. Numeri importanti che hanno contributo a far crescere il settore del libro: oltre il 5% rispetto all’anno precedente.

Il fenomeno va però anche cambiando caratteristiche, sia i prezzi che le copie vendute sono sempre più vicine ai libri realizzati dagli editori “tradizionali”, segno di una nuova attenzione qualitativa: i libri auto-prodotti non sono più “artigianali” ed approssimativi, in molti si rivolgono ad editor o commissionano la veste grafica a professionisti.

In crescita anche l’utilizzo del “Self Publishing” da parte di esperti ed aziende, che lo utilizzano non solo per mettere a frutto le proprie capacità professionali, ma anche per accrescere la propria autorevolezza o per ampliare la notorietà.

Proprio per questo Giacomo Bruno e la sua Bruno Editore hanno organizzato dall’1 al 3 giugno a Roma un grande evento di formazione proprio per imparare ad approcciare nel modo giusto il Self Publishing e l’editoria digitale, dalla progettazione del libro alle strategie di vendita e soprattutto per conoscere i fattori del motore di ricerca Amazon aggiornati agli ultimi cambiamenti del 2018.

Per maggiori informazioni sull'evento: https://www.numero1.me


Il calcolo del ROI delle iniziative di welfare

Il calcolo del ROI delle iniziative di welfare


Giovedì 31 maggio 2018, con inizio alle 16.00, presso l’Auditorium Enel di Roma (Via mantova n°24), si terrà il convegno “Il calcolo del ROI delle iniziative di welfare”

Il tema del Welfare aziendale è di grande attualità e gli esperti prevedono che nei prossimi anni assumerà un’importanza ancora maggiore. Tra gli elementi di maggiore interesse per le aziende italiane nei confronti del Welfare ci sono le strategie di sostenibilità che rafforzano la reputazione e il coinvolgimento degli stakeholder, l’instaurazione di relazioni collaborative con le Risorse Umane con un conseguente miglioramento del benessere organizzativo e i benefici fiscali che ottimizzano i costi del lavoro e incentivano la produttività. Come valorizzare economicamente i ritorni sugli investimenti delle iniziative di Welfare? Nel corso del convegno verrà presentata la metodologia di calcolo del ROI (ritorno sull’investimento) e il Payback Period (la tempistica di rientro dell’investimento) delle iniziative di Welfare.

Nel convegno verranno approfondite le tecniche per tradurre in valori monetari i benefici tangibili e intangibili, gli strumenti per calcolare la correlazione tra iniziative di Welfare e la riduzione dello stress da lavoro correlato e le metodologie per comunicare i benefici delle iniziative sia all’interno sia all’esterno dell’azienda.

Apriranno i lavori Paolo Citterio e Gianfranco Rossini, rispettivamente Presidente Nazionale e Vicepresidente aggiunto Regione Lazio Gidp/Hrda. Parteciperanno al convegno in qualità di relatori: Guido Granchi, AD di Granchi&Partners “Il calcolo del ROI del Welfare”; Donatella Chiomento, titolare Studio Chiomento “Il ROI del Welfare e la valutazione dello stress da lavoro correlato “; Massimo Tafi, titolare di Mediatyche “La comunicazione efficace del ROI del Welfare”.

Il convegno è riservato esclusivamente agli associati GIDP e alle aziende clienti Granchi&Partners.
La Macroregione Mediterranea Centro-Occidentale, se ne parla all'Università di Messina

La Macroregione Mediterranea Centro-Occidentale, se ne parla all'Università di Messina


(MMCO) Macroregione Mediterranea Centro Occidentale, con il Patrocinio dell’Università di Messina, in collaborazione con il Collegio Amministrativo Ferroviario Italiano, l’Accademia Peloritana dei Pericolanti e le Associazioni ed i Service Club del territorio organizzano, il prossimo sabato 7 Aprile dalle ore 9.00, presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Messina (Piazza Pugliatti N. 3) una conferenza sul tema “La Macroregione Mediterranea Centro-Occidentale".

Gli organizzatori dell’incontro si fanno promotori di una struttura di governance multilevel che, con il superamento dei limiti territoriali garantisca la partecipazione delle Autorità regionali, locali e dei cittadini alle politiche di cooperazione europee ed euromediterranee per la cultura, la tutela ambientale, la ricerca scientifica, l’innovazione, i sistemi energetici, la connettività territoriale, la mobilità urbana sostenibile, e dunque lo sviluppo socioeconomico della terra meridionale e dei paesi rivieraschi del Mediterraneo centro occidentale.

Parteciperanno al convegno: Salvatore Cuzzocrea Magnifico Rettore Università Studi Messina; Enzo Siviero, Magnifico Rettore Università eCampus; Renato Accorinti Sindaco di Messina; Vincenzo Ciraolo, Presidente Consiglio Ordine Avvocati Messina; Giuseppe Valerio, Presidente A.I.C.C.R.E. Puglia; Alfonso Polto, Presidente Rotary Club Messina; Salvatore Alioto, Presidente Kiwanis Club Milazzo; Sergio Di Giacomo Associazione Culturale Antonello da Messina; Cosimo Inferrera, Accademico emerito, già Patologo Unime; Giovanni Saccà, Responsabile Settori Studi e Trasporti Ferroviari C.A.F.I.; Sergio Bertolami, Architetto Editore Esperienze Mediterranee; Gaetano Armao, Vice Presidente Regione Siciliana; Patrizia Causarano Avvocato del Foro di Messina; Andrea Piraino, Costituzionalista Unipa; Michela Giuffrida, Eurodeputato, Commissione Sviluppo regionale del PE. Relatrice del rapporto sulla Macroregione Adriatica – Ionica; Andrea Cozzolino, Eurodeputato, vice-Presidente Commissione per lo Sviluppo Regionale del Parlamento UE; Giovanni Ardizzone, già Presidente dell’ARS
Stefano Agosta, Costituzionalista Unime; Maurizio Ballistreri, Giuslavorista Unime già Deputato al Parlamento Siciliano; Rocco Giordano Economista dei Trasporti, Editore; Giuseppe Campione, Geografo politico Accademico onorario, già Presidente Regione Siciliana; Giuseppe Abbati, Segretario generale A.I.C.C.R.E. Puglia
già Consigliere regionale della Puglia e Assessore al Comune di Bari; Francesco Barbalace, v. Presidente Fondazione Nuovo Mezzogiorno; Annika Patregnani, Presidente Biennale Habitat; Francesco Attaguile, Hub Sicilia International; Bruno Sergi, Economista Unime. Accademico; Geri Villaroel, Giornalista. Direttore“Moleskine”, Romanziere.
Il Salone del Risparmio

Il Salone del Risparmio

Saranno il Ministro Pier Carlo Padoan, l’ex commissario EU Jonathan Hill e NG Kok Song, a capo del Fondo Singapore Investment Corporation, i protagonisti della conferenza istituzionale di apertura della nona edizione del Salone del Risparmio, in programma al MiCo di Milano dal 10 al 12 aprile.

Quest’anno i riflettori della manifestazione sono puntati sulla ripartenza del sistema-Italia nel più generale contesto di ripresa del Vecchio Continente. ‘La sfida di una nuova globalizzazione’, tema di questa edizione del Salone, è anche il titolo della plenaria inaugurale, in programma il 10 aprile a partire dalle ore 10: al centro del dibattito il progetto di integrazione comunitaria, i benefici oggettivi derivanti della circolazione di persone, cose e beni economici, l’eliminazione delle barriere di natura giuridica, economica e culturale, ma anche i disagi e le diseguaglianze, inevitabilmente creati, che necessitano di essere appianati. Si parlerà anche della grande sfida del Mercato Unico dei Capitali (la Capital Markets Union), della carenza di investimenti in UE e della necessità di diversificare le fonti di finanziamento per le imprese europee e per i progetti infrastrutturali a lungo termine.

Intanto la manifestazione macina numeri: a meno di due settimane dall’apertura delle iscrizioni sono oltre 2.500 i professionisti che hanno confermato la loro partecipazione.
Fitto anche l’elenco dei Patrocini istituzionali a oggi rinnovati: la Regione Lombardia, la Rai, l’Università di Bologna e l’Università Cattolica di Milano.
Business Youth Aperitif

Business Youth Aperitif

La Camera di Commercio Ufficiale di Spagna in Italia è lieta di invitarvi al 1 ° Business Youth Aperitif presso lo Sheraton Diana Majestic (Viale Piave, 42 - Milano) lunedì 19 marzo 2018 - dalle 19:00 alle 21:00. Business Youth Aperitif dà voce al futuro, connette i giovani professionisti del business italiano permettendo loro di cogliere opportunità e stringere nuove alleanze.

I partecipanti devono avere meno di 40 anni o essere accompagnati da ospiti di età pari o inferiore ai 40 anni. L’evento è organizzato da The British Chamber of Commerce for Italy, American Chamber of Commerce in Italy, Camera di Commercio Italo-Germanica, Camera di Commercio Spagnola in Italia, Camera di Commercio Svizzera in Italia, CCI France Italie - Camera di Commercio, Camera di Commercio Italo-Svedese - Assosvezia and AIDP Lombardia (Associazione Italiana per la Direzione del Personale).

Verrà servito un aperitivo a buffet comprensivo di una consumazione al costo di 13€. Il pagamento verrà effettuato in loco.

Per confermare la partecipazione: info@camacoes.it / +39 02 86 11 37.
Misurare il capitale comunicativo, presentazione FERPi al Centro Studi Americani del libro  di Stefania Romenti

Misurare il capitale comunicativo, presentazione FERPi al Centro Studi Americani del libro di Stefania Romenti

Il 6 Marzo alle 18, presso il Centro Studi Americani, FERPI Lazio incontra Stefania Romenti, Professore Associato di Comunicazione Strategica e Relazioni pubbliche dell'Università IULM, per la presentazione del libro "Misurare il capitale comunicativo.  Modelli e indicatori di performance della comunicazione per le imprese".

Misurare i risultati della comunicazione è indispensabile per consolidarne l'importanza all'interno delle imprese. Misurare i risultati serve infatti a definire il contributo della comunicazione alla performance dell'organizzazione e presenta anche, e sempre di più, una finalità formativa che attiva circoli virtuosi di miglioramento e di apprendimento.

Per partecipare all'evento cliccare qui


Grande successo per il Convegno ANGI presso la Sede del Parlamento Europeo a Palazzo delle Stelline

Grande successo per il Convegno ANGI presso la Sede del Parlamento Europeo a Palazzo delle Stelline

Grande successo per il convegno ANGI tenutosi oggi presso la sede milanese del Parlamento Europeo - Palazzo delle Stelline, sotto l'alto patrocinio del Parlamento Europeo, della Regione Lombardia e del Comune di Milano.

Oggi ANGI ha presentato il suo piano per il rilancio dell'ecosistema innovazione italiano, insieme alla sua ricerca condotta con l'Istituto Piepoli che illustra le prospettive future dei giovani in Italia a livello sociale, economico e imprenditoriale.

Ai lavori ANGI  hanno partecipato alcune delle maggiori rappresentanze territoriali e testimonial di eccellenza nel campo dello sport e dell'imprenditoria innovativa: Stefano Maullu, Vicepresidente Commissione Cultura del Parlamento Europeo; Lorenzo Lipparini, Assessore Partecipazione, Cittadinanza Attiva e Open Data Comune di Milano; Marinella Loddo, Direttrice Ufficio Milano Agenzia - ICE; Daniele Cassioli, Campione Mondiale di Sci Nautico; Massimo Achini Presidente Centro Sportivo Italiano - Comitato Milano; Mattia Macellari, Presidente Giovani Imprenditori Assolombarda; Andrea Colzani, Presidente Giovani Imprenditori Confcommercio Milano; Paolo Meroni, Direttore Degli Studi Istituto Marangoni Milano; Massimiliano Montefusco, Direttore Generale RDS 100% Grandi Successi; Alessandro Papini, Delegato FERPI Lombardia; Angelo Di Gregorio Direttore CRIET - Università degli Studi Milano-Bicocca; Barbara Covili Ceo MyTaxi; Mirna Pacchetti Ceo Intribe Srl; Giuseppe Barone, Ceo Giba Hospital Service Srl; Marco Tantardini Associato Agenzia Spaziale Italiana

L'Associazione Nazionale Giovani Innovatori - ANGI, presieduta dal Dott. Gabriele Ferrieri, è la prima organizzazione nazionale no profit interamente dedicata al mondo dell'innovazione, in ognuna delle sue forme. Con il supporto della Commissione Cultura del Parlamento Europeo, ANGI persegue la sua mission di proporsi in Italia e nel mondo come punto di riferimento per l'innovazione, sviluppandola in tutte le sue declinazioni. Un obiettivo che mira anche a diffondere la cultura dell'innovazione nei giovani, a favorire il dialogo intergenerazionale e a promuovere sinergie in maniera trasversale tra privati, scuole, università, aziende, associazioni di categoria e istituzioni nazionali e internazionali.

"L'occasione ha rappresentato - ha dichiarato il Presidente ANGI, Gabriele Ferrieri -  importante opportunità per tutti i cittadini di Milano di poter aprire un dialogo con le principali eccellenze territoriali lombarde e poter apprendere le principali dinamiche del mondo innovazione e delle nuove tecnologie che ogni giorno entrano sempre più nella quotidianità delle persone. Milano, quale esempio di eccellenza italiano su questo tema, potrà ancora una volta dimostrare la sua lungimiranza ed essere protagonista a fianco dei giovani e della comunità europea."

Secondo Forum internazionale sull'agro-industria, tessile e conciario

Secondo Forum internazionale sull'agro-industria, tessile e conciario


UNIDO ITPO Italy organizza il secondo Forum sugli investimenti nell’Agro-Industria in Etiopia, che avrà luogo ad Addis Abeba dal 5 all’8 Marzo 2018.

Il forum tratterà tematiche legate alla trasformazione alimentare, al tessile e al conciario, nonché a settori affini come il packaging e le energie rinnovabili. Sono attesi importanti stakeholders provenienti dal settore pubblico e privato, compresi potenziali investitori, imprese operanti sul piano internazionale, associazioni imprenditoriali, organizzazioni internazionali, istituzioni finanziarie, nonché rappresentanti del governo etiope.

Nel corso dell'iniziativa, vi sarà la possibilità di fare incontri BtoB e BtoG con controparti locali selezionate, nonché discutere degli Integrated Agro-Industrial Parks (IAIPs), concreta opportunità per chi avesse intenzione di investire nel Paese africano.

Per registrarsi e per ogni ulteriore informazione riguardante il Forum e i Parchi Agro-industriali, si può consultare il sito https://isid.unido.org/aife2.html o contattare il dott. Francesco Pallocca (f.pallocca@unido.org).
VIII Summit "The International Business Exchange"

VIII Summit "The International Business Exchange"


American Chamber of Commerce in Italy con Italian Business & Investment Initiative, dopo il successo dell’edizione milanese, organizzeranno questo appuntamento con l’obiettivo di fare il punto sulle relazioni economiche e d’investimento tra Italia e Stati Uniti, analizzate e discusse da top manager di multinazionali americane e grandi aziende italiane, per meglio comprendere le dinamiche transatlantiche da una prospettiva europea.

Il Convegno si terrà a New York il 22 febbraio, presso il Time Warner Center, 60 Columbus Circle.
Seminario 'Investimenti esteri in Cina'. Registrazione e tutela del marchio.

Seminario 'Investimenti esteri in Cina'. Registrazione e tutela del marchio.


Nell'ambito del ciclo di Learning Drink Internazionalizzazione, Unindustria - Sezione Consulenza, Attività Professionali e Formazione, in collaborazione con il Gruppo Tecnico Mercati Globali e Internazionalizzazione del Made in Italy, organizza giovedì 21 febbraio alle ore 17,00 presso gli uffici di Via delle Quattro Fontane 161, l'incontro "INVESTIMENTI ESTERI IN CINA - Registrazione e tutela del marchio. Opportunità e restrizioni di accesso al mercato cinese".

A seguire aperitivo di networking presso la sede di Nctm Studio Legale per RSVP: francesca.ferraro@un-industria.it

La regolamentazione dell'attività di lobbying in Italia

La regolamentazione dell'attività di lobbying in Italia

Il Gruppo di Lavoro Public Affairs di Amcham Italy in collaborazione con Aspen Institute organizzano, presso la sede di Aspen Institute in Piazza Navona 114 il 15 febbraio con inizio alle 11, l'evento "La regolamentazione dell'attività di lobbying in Italia".

Incontro sulla regolamentazione dell'attività di lobbying in Italia, da molti anni uno dei principali argomenti di discussione e riflessione per la community dei professionisti nell’ambito Public Affairs.

L'evento, realizzato in collaborazione con Aspen Institute Italia, sarà anche l'occasione per presentare il Policy Paper "Come regolamentare l'attività di lobbying: 10 raccomandazioni", elaborato dal Gruppo di Lavoro Public Affairs di AmCham Italy, guidato da Vittorio Cino, EU Public Affairs Director Coca-Cola-Europe. Il documento presenta 10 raccomandazioni che il prossimo parlamento potrà considerare per disciplinare un tema così delicato e dibattuto.