Intervista a Francesco Di Maria, Executive VP Sales & Marketing del Colorificio Giuseppe Di Maria SpA

SHARE

Francesco Di Maria, italiano di Sicilia, nato a Palermo il 26 Maggio 1973. Il più giovane della terza gene-razione della Famiglia, si dedica a studi scientifici per proseguire le orme del pa-dre Emilio Di Maria quale Direttore Tecnico della Società. Tre grandi passioni influenzano da sempre la sua vita, la Formula 1 e la sua adorata Ferrari, sfegatato di calcio e della maglia della squadra del Palermo di cui la GDM è Jersey Sponsor, e la vocazione per l’Azienda di famiglia.

“Essere parte della GDM è un onore ed io quale socio, mi sento un privilegiato” così esprime la passione intatta sulle potenzialità dell’Azienda che un decennio fa hanno spostato la sua carriera tecnica verso quella commerciale, rivestendo oggi il ruolo di Exsecutive VP Sales & Marketing estero.

Dal febbraio di quest’anno, il Colorificio GDM ha lanciato la sua campagna di espansione commerciale negli Stati Uniti, dove ha recentemente partecipato al PDCA Expo di Savannah la più importante fiera americana del settore di cui GDM è stato main sponsor.

Partiamo dal PDCA Expo, com’è andata la fiera?

Esporre come sponsor principale accanto a colossi del settore che “giocavano in casa” ammetto sia stata una scelta azzardata, ma l’audacia ci ha premiato perché è stato un vero successo!

Per la distribuzione negli Stati Uniti avete appositamente studiato e sviluppato due prodotti rivolti specificamente al mercato a stelle e strisce, può descriverceli brevemente?

Bisaten Thermal Paint è una pittura che offre miglioramento dell’isolamento termico negli ambienti in cui è applicata. Nei mesi invernali riducendo la conduttività termica, limita la dispersione del calore, come del refrigerio nei mesi estivi, facendo si che la temperatura delle pareti interne si modifichi più lentamente, con conseguente risparmio energetico.
In più, trattiene il vapore acqueo senza generare condensa e previene la formazione di muffa. E gli effetti decorativi Elio Collection, una collezione “one step and done” che esalta la bellezza degli ambienti con effetti ondeggianti arabescati, nuvole iridescenti che rifraggono la luce e giochi di luci e ombre per superfici dagli effetti spettacolari.

Per il vostro laboratorio di ricerca e sviluppo selezionate talenti dalle Università siciliane, faticate a trovarli?

A dire il vero selezioniamo talenti in tutto lo stivale, ma da nord a sud è molto difficile trovare risorse competenti e all’altezza del ruolo. Il nostro paese ha investito poco nella specializzazione tecnica del settore, con l’aggravante che oggi in Italia, sempre più spesso vengono fatti tagli proprio nella R&S senza comprendere che pur mirando alla riduzione dei costi si tagliano rami imprescindibili della vita delle aziende.

E’ vero che avete dei collaboratori che lavorano con voi da una o due generazioni?

In realtà molti dei nostri collaboratori sono giunti alla quarta generazione e rappresentano oggi più che mai, saldi punti di riferimento e guida per il futuro.

Siete sponsor del Palermo Calcio, qual è il vostro rapporto con il territorio?

Il territorio prima di tutto! La GDM è una società attenta al sociale ed impegnata nella promozione cultirale a 360 gradi, dall’arte allo sport, sostenendo i talenti e senza trascurare anche realtà storiche come la US Città di Palermo.

La Giuseppe di Maria SpA, si avvia tra pochissimi anni, a compiere un secolo di attività, ci riassumerebbe in sintesi i milestones raggiunti nel corso di quattro generazioni della famiglia Di Maria.

Bisaten è una pietra miliare della nostra azienda ma mi pregio definirla tale anche nella storia delle pitture antimuffa in Italia, come colui che l’ha ideata Emilio Di Maria, mio Padre e AD della Società. Esiste un’altra pietra miliare, rarissima da raggiungere e foriera del nostro futuro, l’essere giunti alla quarta generazione di un team solido che lavora con competenza e vocazione.
Il traguardo più recente è GDM-Di Maria Inc. costituita nel 2018 in USA e fulcro dell’intero progetto di espansione negli States.

Quali i progetti per l’immediato futuro?

E’ gia in corso… esportare l’innovazione e la qualità dei nostri prodotti in quei mercati dove possono concretamente rappresentare “il nuovo” che risponde alle esigenze e preferenze dei un mercato globale in continua evoluzione. Le società che restano sono quelle capaci di adeguarsi al cambiamento. La GDM è l’esempio.


SHARE